biografia | discografia | fotografie
manifesti | audio | testi | scritti e grafica
interviste e articoli | storie | video

Gli Indigesti (Rudy alla voce, Massimo alla batteria, Roberto al basso, Enrico alla chitarra) si formano nella provincia di Vercelli a metą febbraio 1982. Dopo vari concerti in diverse cittą del nord partecipano alla terza cassetta compilation di punk band italiane prodotta dalla fanzine Ansia di Torino. Dopo alcuni mesi autoproducono uno split 7" con i milanesi Wretched, un lato a testa. Nel 1983 realizzano una tape autoprodotta "Sguardo realtą" pubblicata anche in Usa dall'etichetta indipendente B.C.T. di San Diego, California. Nell'estate il gruppo si scioglie. A gennaio 1985 i Declino, formazione torinese, si sciolgono e il bassista Silvio entra negli appena riformati Indigesti con Rudy, Enrico e Massimo e ad agosto partono per il primo tour nord europeo. A fine anno esce "Osservati dall'inganno" primo LP della neonata etichetta T.V.O.R. On Vinyl di Stiv "Rottame" Valli. Tra dicembre e gennaio 1986 partono per un nuovo tour europeo dove Massimo viene sostituito alla batteria da Maniglia, voce dei Crash Box. Al ritorno dal tour passa alla batteria Massimino (ex Stinky Rats). Durante agosto e settembre fanno un tour in Usa, 22 date sparse per tutto il territorio. L'etichetta B.C.T., per promuovere il tour, da alle stampe un 7"EP dal titolo "Sand Through the Green". Nell'estate 1987 realizzano il loro ultimo tour europeo e si sciolgono.